5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

La prima sezione penale della Corte di Cassazione si riunirà oggi in camera di Consiglio per decidere se l’ex boss mafioso Giovanni Brusca che a Capaci azionò la leva per far esplodere la bomba che uccise Giovanni Falcone, potrà finire di scontare la pena agli arresti domiciliari sulla base di un parere favorevole dato dalla Procura nazionale anti-mafia.

Brusca, che ordinò anche di sequestrare e poi uccidere  il figlio del pentito Santo Di Matteo, ha già scontato quasi ventitré anni di carcere.

Questo è quanto riporta il Corriera della Sera.

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here