“La pazienza sta finendo. I lavori vanno conclusi dopo tutto questo tempo, rispettando la promessa dell’attivazione dello sportello municipale, di un punto ristoro e delle assegnazioni dei banchi e box al momento disponibili.
E’ necessario riparare il tetto, conservare e valorizzare le Storiche Forme del Mercato e sfruttare i suoi spazi per dare lavoro.” Si legge sulla loro pagina Facebook

LA SITUAZIONE:

Oggi i cinque banchi del Primavalle sopravvivono tra cumuli di calcinacci, bandoni e reti metalliche: intorno l’eco di un capannone polveroso e simi vuoto, ben lontano da quello fiorente e vivace degli anni ’50. Il rilancio del mercato appare ancora lontano, soffocato dal cantiere che avrebbe dovuto riportarlo in vita e che invece oggi rischia di farlo scomparire del tutto.

LA PROTESTA:

Per questo hanno lanciato una manifestazione il 9 marzo, ed una petizione su CHANGE.ORG, per sensibilizzare l’amministrazione cittadina a chiudere i lavori il prima possibile.

FIRMA LA PETIZIONE SU CHANGE.ORG: http://chng.it/TRdctR48

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here