MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Il terrorista ucciso a Vienna dopo gli attacchi in centro sarebbe un giovane austriaco di origini albanesi della Macedonia del Nord. Lo riferisce il responsabile della rivista austriaca Falter, Florian Klenk. Il premier austriaco: “Attacco islamista”. In Italia il ministro degli Interni Lamorgese convoca il Comitato di sicurezza. Almeno un sospetto in fuga. Sale il numero delle vittime.

Si chiama Kurtin, nato nel 2000 a Vienna, dove era cresciuto. E’ di origini albanesi e i suoi genitori provengono dalla Macedonia del Nord e non hanno alcun legame con l’islamismo”, ha scritto Klenk su Twitter. Il giovane terrorista, ha aggiunto, era noto ai servizi di sicurezza antiterrorismo (Bvt) per essere stato uno dei 90 islamisti austriaci che hanno cercato di raggiungere la Siria.

Il premier austriaco non ha dubbi sulla matrice dell’attentato.  Sebastian Kurz ha affermato che si è trattato di “un attentato islamista, dettato dell’odio, dall’odio per il nostro modello di vita, dall’odio per la nostra democrazia, ma è chiaro che non ci lasceremo spaventare”.

Secondo il quotidiano austriaco Kronen Zeitung, che pubblica una fotografia dell’uomo con il volto oscurato, senza indicarne la nazionalità, si tratterebbe invece di un 30enne rifugiato. E’ probabile, scrive il giornale, che l’uomo si trovasse in Austria da qualche tempo. Poco prima dell’attacco il terrorista avrebbe prestato giuramento di fedeltà al nuovo leader dell’Isis Abu Ibrahim al-Hashimi al-Quraishi.

Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha convocato il Comitato nazionale per l’ordine pubblico e la sicurezza in seguito all’attentato di Vienna. La riunione, alla quale parteciperanno i vertici delle forze di polizia e dei servizi d’intelligence, servirà a fare il punto di quando sta accadendo in Europa e a verificare lo stato della sicurezza in Italia

Sale a 5 il numero delle vittime e a 17 quello dei feriti, di cui almeno sei sarebbero gravi.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here