5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Il leader di una setta religiosa che dice di essere Gesù e di parlare per conto di Dio (nientemeno) è stato arrestato in Russia in un blitz condotto da agenti del servizio di sicurezza federale dell’FSB e altre forze di polizia. Il sedicente messia, all’anagrafe Sergei Torop, si fa chiamare Vissarion ed è da 30 anni a capo di una comunità religiosa in Siberia.

Secondo l’accusa Vissarion avrebbe estorto denaro ai seguaci della setta e li avrebbe sottoposti ad abusi psicologici. Insieme a Vissarion, portato via in elicottero, sono stati arrestati due suoi collaboratori: si tratta di Vadim Redkin, ex batterista di una boyband noto come il braccio destro di Vissarion, e l’aiutante Vladimir Vedernikov.

La storia di Vissarion, l’uomo che dice di essere Gesù

Sergei Torop, 59 anni, è un ex agente del traffico. Il Guardian scrive che nel 1989, due anni dopo aver perso il lavoro, fondò un movimento religioso chiamato “la Chiesa dell’ultimo Testamento”. Torop ha affermato che il crollo dell’impero sovietico fu per lui una sorta di “risveglio”. La setta conta oggi migliaia di adepti che vivono in alcuni villaggi remoti nella regione siberiana di Krasnoyarsk.

Nel 2002 Vissarion parlò così di sé al Guardian. “Non sono Dio. Confondere Dio e Gesù è sbagliato. Sono la parola vivente di Dio padre. Tutto ciò che Dio vuole dire, lo dice attraverso di me”.

Secondo i media russi, all’inizio della sua “predicazione” Vissarion affermava che Gesù veglia i comuni mortali da un’orbita vicino alla Terra e solo in seguito avrebbe iniziato a dipingersi direttamente come il figlio di Dio.

LEGGI ANCHE: IL POST SHOCK PRIMA DEL FOLLE GESTO

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

 
5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here