MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

ANDREA COIA, L’AMMINISTRAZIONE AIUTA IL COMMERCIO A ROMA

Non poteva mancare nella puntata odierna di Fritto Misto, condotta da Valerio Scambelluri, dopo le numerose richieste degli imprenditori del mondo dei bar e della ristorazione, una voce autorevole di questa amministrazione Capitolina e chi meglio del Presidente della Commissione Commercio, Andrea Coia, poteva risponderci, con la competenza e l’obiettività che da sempre lo contraddistingue.

Cosa state facendo per affrontare questo momento drammatico dal punto vista economico dei commercianti romani?

L’assemblea capitolina, oltre al lavoro ordinario, ha già fatto due consigli straordinari per affrontare l’argomento che sta diventando davvero pesantissimo per tantissime famiglie.

Da subito la Sindaca Virgina Raggi, con tutta la maggioranza, ha stabilito il blocco della COSAP, la tassa che si paga per l’occupazione del suolo pubblico, per poi, con una memoria di giunta, decidere di cancellarla totalmente per tutto il 2020, dai 50 ai 90 milioni di euro che restano in tasca ai commercianti.

Ovviamente questa memoria a breve diventerà ufficiale tramite una delibera ma già possiamo dire ai nostri concittadini di considerarla cancellata definitivamente.

E la TA.RI., visto che nessuno sta producendo rifiuti?

Purtroppo come tutti sanno Roma Capitale deve sottostare al pareggio di bilancio. Sarebbe giusto, cancellare ogni tassa in questo momento ma dobbiamo fare bene i conti… erogare servizi senza incassare significherebbe a fine anno consegnare la città in mano ad un Commissario Straordinario perchè la città andrebbe in deficit, che a quel punto sarebbe costretto a dei tagli molto più radicali.

Anche l’ATAC e gli asili nido in convenzione in questo momento non stanno erogando servizi e di conseguenza non stanno incassando, ma noi dobbiamo garantire ad ATAC la liquidità che possa permettere di tenere in piedi una macchina che altrimenti rischierebbe di fermarsi definitivamente. Se il governo li supporterà si potranno sostenere anche le imprese private che gestiscono gli asili nido in convenzione.

Pensate di poter rivedere le concessioni del suolo pubblico, derogando a qualche regola per un determinato periodo, per poter incentivare il lavoro di molte attività?

Certo! Abbiamo già approvato in Assemblea Capitolina una mia mozione per rivedere i parametri di massima occupabilità ed una deroga sulle occupazioni di suolo pubblico, e faciliteremo l’applicazione di queste nuove norme

State lavorando di comune accordo con l’opposizione?

Ci proviamo, ma l’opposizione deve fare il suo lavoro, ed in alcuni casi chiede di erogare cifre che non è possibile concedere perche’ il Comune è sottoposto al vincolo di pareggio di bilancio, lo stato no anche se deve sottostare agli accordi europei

Alcuni punti di ristoro mi dicono che possono preparare il cibo ma sono obbligati a consegnarlo, quando sarebbe più comodo il take away…

Il decreto si basa da sempre sul cercare di far girare meno persone possibili sulle nostre strade. Sull’argomento non ho dati certi per capire quanto questo possa aiutare i commercianti a vendere di più ma mi fido dei rappresentanti delle categorie, e sicuramente tra le norme che stiamo studiando per le riapertura cercheremo di valutare anche il take away.

Permettimi di ringraziare tutti i nostri dipendenti, i medici, le forze dell’ordine e tutti coloro che stanno lavorando in questo momento particolare, ed alle categorie produttive voglio dire con fermezza che non li abbandoneremo.

Valerio Scambelluri

Segui su facebook Valerio Scambelluri – informazione ed intrattenimento a 360 gradi per le prossime interviste

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here