pagamento biometrico

U.S.A. Nella sede di New York, Amazon sta progettando e sperimentando un nuovo metodo di pagamento, si useranno le scansione delle mani, con questa scansione si identificherà il cliente, gli importi e i pagamenti saranno addebiti sulla sua carta di credito.

In un futuro  non troppo lontano, quando andremo a fare la spesa potremmo non dover più portare con noi il portafogli.

Amazon, come riporta il New York Times, sta progettando un nuovo sistema di pagamento basato sul riconoscimento della forma e delle dimensioni delle mani.

Gli esperimenti sono in corso, ovviamente le cavie sono gli stessi dipendenti di Amazon che lavorano nella sede di New York.

Questo nuovo metodo di pagamento si chiamerà Orville che è in grado, grazie  alla tecnologia biometrica, la scansione delle mani dei clienti a una distanza ravvicinata, non servirà nemmeno poggiare le mani ai sensori, basterà avvicinarle.

L’immagine sarà visionata da un sensore che individuerà la dimensione e la forma delle mani e le collegherà al conto in banca del cliente.

Il colosso Amazon avrebbe intenzione di iniziare con questo nuovo metodo di pagamento già dal prossimo anno in alcuni negozi Whole Foods.

L’obiettivo è fin troppo chiaro,  ridurre il tempo di attesa nei negozi, le lunghe file saranno  soltanto un ricordo. Orville ( il nome del nuovo metodo) infatti impiega soltanto 300 millesimi di secondo, attualmente i metodi di pagamento superano anche i 4 secondi.

Sarà l’anticamera di una nuova era, non solo nei pagamenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here