MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Secondo l’ “Ocse-Pisa” (Programme for International Student Assessment) gli studenti italiani stanno peggiorando drasticamente.

Diminuiscono notevolmente le capacità di lettura, comprensione del testo e abilità scientifiche: secondo lo studio l’Italia è al di sotto della media di tutti i paesi dell’Ocse.

Rimangono invariate invece le competenze matematiche, settore unico in cui l’Italia mantiene una buona media.

Lo studio prende in esame la media voto e la preparazione dei studenti quindicenni di 79 paesi ( appartenenti all’Ocse ), per l’ Italia gli studenti “testati” sono stati 11.800 divisi per più di 500 scuole, con un focus incentrato sulla lettura e la capacità di comprendere un testo.

Nello studio si prende in esame il 2018: gli studenti italiani in media hanno raggiunto un punteggio totale di 476, questo dato ci pone al di sotto della soglia media di 11 punti dell’Ocse.

Tanto per dare un idea della situazione l’Italia ha la stessa media di paesi come la Lettonia, Lituania, Ungheria e Romania.

Netto il divario tra Nord e Sud, laddove gli studenti dell’Italia del nord raggiungono la media di 498\500, i ragazzi del Sud la abbassano notevolmente arrivando a 450 al massimo, media che si abbassa ancora di più nelle isole, dove si arriva al massimo a 430.

In media, dall’ultimo test effettuato gli studenti italiani sono calati di ben 13 punti rispetto alla situazione registrata nel 2012.

LEGGI ANCHE: [PODCAST] Tuzi (M5S): “Siamo contro la narrazione dell’odio di Salvini”

Marco Carta ci presenta Il fidanzato

SEGUICI SU FACEBOOK  TWITTER INSTAGRAM

 

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here