autodifesa
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab
Che cos’è l’autodifesa?

L’arte di difendersi senza fare uso di armi è cosa antica.

Con il passare del tempo nel mondo si sviluppano innumerevoli forme di arti marziali che attirano non poco l’attenzione tra la popolazione. Volete un esempio? Basta pensare ai vari Judo, Karate, Kenpo o al più recente Krav-Maga.

In alcuni paesi, alcune di queste tecniche di autodifesa sono utilizzate anche dalle forze dell’ordine.

A differenza delle arti marziali, l’autodifesa non è considerata uno sport. Tuttavia, come nello sport, anche nelle arti marziali si assume un atteggiamento (ritenuto fondamentale) di rispetto verso l’avversario.

Il Krav-Maga, è una tecnica di autodifesa introdotta in Europa intorno al 1950 e si basa fondamentalmente su tecniche di leva, colpi e proiezioni.

Nei numerosi corsi che sono disseminati in Italia si ricordano sempre ai partecipanti le norme della buona condotta, ricordando una cosa fondamentale ossia che c’è legittima difesa se la difesa è proporzionata all’attacco.

Tanti i fattori determinanti sui quali oscilla l’equilibrio in un combattimento: il controllo della distanza e della verticalità, la potenza, la rapidità d’azione e la precisione dei colpi.

Esiste anche l’autodifesa verbale nei cui corsi vengono sperimentate tecniche comunicazionali ritenute tra le più valide ed efficaci nella gestione delle controversie.

Nella puntata odierna di Offline avremo il piacere di ospitare Francesco Mastroianni, maestro di Krav-Maga con il quale approfondiremo alcuni aspetti di questa disciplina.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:
Cosa cambia veramente con la legge sulla legittima Difesa?
Legittima difesa, cosa cambia con la nuova riforma?

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here