Alessandro Mustillo (PC): ” il Decreto Salva Roma? Dovrebbe essere chiamato Affossa Roma”

Periferie, servizi pubblici ed investimenti su opere utili, la ricetta comunista per la sinistra che vuole governare a Roma.

0
141

Intervenuto ai nostri microfoni, Alessandro Mustillo, candidato sindaco del Partito Comunista ha espresso le perplessità sul decreto “Salva Roma”:

“Grazie all’azione della Lega e alla passività colpevole di un Movimento 5 stelle ormai in piena crisi, oggi il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto che può essere ribattezzato “affossa Roma”. Dalla chiusura della gestione commissariale per trasferire in capo al Tesoro una parte dei debiti e rinegoziare i mutui, si è passati al trasferimento di tutto il debito al Comune di Roma, che così sarà definitivamente affossato con un bilancio su cui penderanno oltre dodici miliardi di euro di debiti.

e prosegue :

“In un’unica mossa il Governo è riuscito nell’intento di costringere il comune di Roma a fare cassa con le privatizzazioni, che è da sempre il vero scopo della politica e l’obiettivo dichiarato degli speculatori, che dopo aver mangiato per anni, creando il debito, oggi potranno raccogliere ai saldi. La Lega ha fatto il suo gioco, la gestione dei Cinque Stelle è stata patetica. Avevano annunciato chiarezza sul debito pubblico e invece hanno portato al disastro”

ASCOLTA L’AUDIO INTEGRALE:

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here