Flyfarma

Quando ha trovato per strada due piccoli felini abbandonati ha subito pensato che fossero due gattini e li ha salvati portandoli a casa con se.

Purtroppo uno dei due cuccioli, la femmina, era troppo debole e cosi non ce l’ha fatta, il maschio invece è sopravvissuto.

E cosi Florencia Lobo, un’adolescente argentina, gli ha messo il nome Tito e l’ha ufficialmente adottato.

Dopo due mesi però il “gattino” ha avuto bisogno di andare dal veterinario per la frattura di una zampetta, li la sorprendente scoperta: quello che aveva salvato e adottato non era un cucciolo di gatto ma di Jaguarundi, una specie felina di dimensioni medie, appartenente alla famiglia dei puma e comunemente diffuso in Texas e Sudamerica.

La ragazza ha poi portato “Tito” alla riserva naturale di “Horco Molle”, dove gli esperti hanno confermato la natura non domestica del felino.

Tito è stato dunque lasciato nella riserva dove ha ricevuto le cure necessarie e dove inizierà il suo percorso per essere reintrodotto nel suo habitat naturale.

LEGGI ANCHE: Messina, sequestrata discarica abusiva.

USA, uccelli mettono in crisi la Casa Bianca

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here