a tavola

Poche ore al pranzo: siete pronti alla battaglia?

Le Festività Pasquali portano con sé le consuete “abbuffate” in compagnia di parenti e amici.

Perché le definiamo tali? Facile, perché tradizione vuole che di solito questi pranzi siano abbondanti e costituiti, spesso, da pietanze elaborate e ricche di grassi.

E’ appurato che mangiare in compagnia fa certamente bene all’umore ma attenzione a non esagerare!

“Provate” a mangiare bene e con gusto.

Assaporare i sapori della tradizione, non significa necessariamente mettere alla prova stomaco e intestino.

Basta, infatti, fare attenzione a piccole cose per “gustarsi” la tavola anche a Pasqua senza grosse rinunce, soprattutto per chi, con l’arrivo della primavera, ha già preso contromisure per rimettersi in forma.

Quest’ultima settimana ci ha fatto assaggiare un anticipo di bella stagione e con l’arrivo di essa si avvicina la temibile prova costume. E, si sa, non è certamente saggio, in occasione delle feste, lasciarsi andare e dimenticare le regole di una dieta equilibrata per poi, dopo le grandi abbuffate, complici anche i sensi di colpa, “mettersi a stecchetto”, spesso senza alcun criterio.

Insomma, senza fare la morale a nessuno, che siano una Pasqua e Pasquetta all’insegna del mangiare “il giusto” insieme al divertirci in spensieratezza con coloro che fanno bene alla nostra anima.

Tanti cari auguri a tutti voi e… buon appetito!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here