Il 2 giugno si terrà in Croazia, a Rab, l’annuale “Festa della Fica”.

A differenza di altre feste o sagre nostrane, non si tratta di un equivoco creato ad arte ma di una vera e propria festa all’apparato riproduttivo femminile. Centinaia di ragazze, non solo croate, saranno a disposizione di tutti i partecipanti che, pagando la modica cifra di 5 euro, avranno a disposizione 2 minuti per “assaggiare” le parti intime delle ragazze.

Mentre in Italia dunque, le frecce tricolori sorvoleranno la Capitale per festeggiare la Festa della Repubblica, in Croazia, celebreranno le parti intime femminili.

Una festa bizzarra, quasi omologa alla più celebre festa che si tiene a Kawasaki in Giappone, dove la prima domenica di aprile si celebra la “Festa del Pene”, una festa scintoista annuale della fertilità, evento che risale al 1603.

Anche in Italia abbiamo le nostre feste o sagre dai nomi un po’ bizzarri o equivoci ma tendenzialmente dal risvolto culinario, nel Lazio, pochi giorni fa a Frosinone si è celebrata “Santa Fregna”, sempre nel Lazio, la seconda domenica di ottobre, a Leonessa (RI) si celebra la sagra della Patata.
A Serrone (FR), l’ultima domenica di luglio, sempre dai risvolti culinari, si celebra la sagra della Passerina e della Patacca.

Se poi non volete andare all’estero e restare in Italia a celebrare la fica, vi consigliamo a fine agosto la Festa della Fica Mandorlata a San Michele Salentino (LE), dove le fiche, crescono sugli alberi.

Leonardo Orsi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here