Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

“Gli angeli non tremano”. Questo l’appuntamento – organizzato da Umberto Pagoni – in programma ad Amatrice il 2 agosto in ricordo delle giovani vittime del terremoto.

Ne abbiamo parlato in diretta su Non è la Radio con l’organizzatore Umberto Pagoni e con il consigliere Comunale Piergiuseppe Monteforte

“Il 2 agosto abbiamo organizzato una riunione con i genitori dei bambini morti durante il terremoto di Amatrice”

L’appuntamento si chiama Gli Angeli non Tremano, giusto?

Sì, abbiamo iniziato, quasi per caso, per fare un incontro, ogni anno organizzo KO al Terremoto che è un evento di boxe, al quale partecipano anche personaggi dello spettacolo ma per le norme sul Covid, al momento non è possibile, quindi abbiamo quest’anno optato per un laghetto privato e sarà un incontro tra persone

Tra l’altro Rieti è una provincia Covid-free

Sì ci sono stati casi ma adesso non ci sono positivi nella provincia di Rieti

Il terremoto è famoso per Amatrice ma non dimentichiamo che molti bambini sono morti ad Accumuli e ad Arquata, sono tanti i paesi coinvolti, Amatrice ha 69 frazioni

Come è la situazione adesso?

La situazione è ancora drammatica tutti pensano alla ricostruzione ma ci sono anche persone che sono dimenticate, a livello psicologico come questi genitori e anche a livello economico. Loro vengono ricordati solo il 24 agosto ma non esistono solo quel giorno. Riguardo la ricostruzione saremo ancora al 2%.

Possiamo dire che non c’è interesse nel ricostruire Amatrice?

Bastava dare poteri in deroga o poteri speciali come hanno fatto per il ponte di Genova e i tempi si sarebbero dimezzati. Vi vorrei far parlare con uno dei negozianti di Amatrice, qui la gente sta andando via, chi glielo fa fare a restare qua?

Perdere un paese con una tradizione millenaria come Amatrice è veramente una follia.

Io vi invito a venire qui, ci sono persone che hanno perso tutta la famiglia, persone che sono rimaste 12 ore sotto alle macerie, staremmo tanto a parlarne

Ora vi passo un consigliere comunale, Piergiuseppe Monteforte.

Consigliere Benvenuto su Non è la Radio, come possiamo fare per sensibilizzare la riapertura dei cantieri per la ricostruzione?

Sensibilizzare anche il turismo e la gente che ci viene a trovare, per quanto riguarda i cantieri, qualcosa a livello privato sta riprendendo, siamo in attesa di cantieri pubblici che dovrebbero ripartire da qui a settembre

Forse come diceva Umberto anche ad Amatrice potrebbe essere attuato un modello Genova?

Questo senza dubbio, appalti più rapidi, snellimento di alcune norme che nel nostro caso vanno a complicare molto la ricostruzione e poi le difficoltà che abbiamo con il personale che non è stabile nell’arco della ricostruzione essendo tutti con contratti a tempo determinato

Con il decreto rilancio è stato applicato il bonus 110, questa sarebbe una buona opportunità per gli abitanti di Amatrice ma anche per le aziende che potrebbero ricostruire la città.

Senza dubbio, il bonus 110 applicato qui è sicuramente uno stimolo in più per l’area sisma, è ovvio che snellendo anche la burocrazia, il Centro Italia può diventare uno dei più grandi cantieri d’Europa

Molti però sono titubanti con questo bonus 110, voi delle istituzioni potreste semplificare la vita ai cittadini, magari cercando qualche tecnico che possa aiutare nelle domande

Abbiamo ricevuto 200 domande in meno di 15 giorni proprio perchè abbiamo semplificato le norme, rendendo più facile la vita dei cittadini. Se poi riusciamo ad abbinare anche delle visite dei turisti che vengono ad ammirare le nostre montagne e il lago di Scandarello

E poi come si mangia

La salsa alla amatriciana ha ricevuto anche il riconoscimento europeo SGT, quindi abbiamo la ricetta certificata

Ma è quella bianca?

No, quella con la salsa rossa anche se l’originale è bianca, l’originale è una ricetta molto semplice senza soffritto e senza olio

All’interno dell’area food c’è un’installazione artistica che a me ricorda gli spaghetti nella pentola mentre bolle l’acqua

Sì, può essere vista così

L’area food che è stata donata da privati?

Sì dal gruppo Cairo

Di quanto è stato ricostruito ad Amatrice, quanto è stato ricostruito con donazioni dei privati e quanto dallo Stato?

Quasi la totalità degli edifici pubblici è stato donato dai privati, lato privato invece è intervenuto anche lo Stato

Noi non possiamo far altro che invitare tutti i nostri ascoltatori a visitare Amatrice, la città degli spaghetti alla Amatriciana!

LEGGI ANCHE: BOCELLI “CHIEDO SCUSA A TUTTI”

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

 

 

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here