MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Incredibile quanto accaduto in Arabia Saudita. Durante un match l’arbitro è stato richiamato a bordo campo al VAR per correggere una sua decisione, ma questo non funziona, tutta colpa di un cellulare.

Siamo in Saudi Professional League, massimo livello professionistico del campionato saudita di calcio.
In campo Al-Fateh, club al momento ultimo in classifica con un solo punto dopo sei partite giocate, e l’Al- Nassr, ottavo in classifica a otto punti ma con una partita giocata in meno.

La gara, allo stadio Prince Abdullah bin Jalawi Stadium dell’Al-Fateh, è andata in scena lo scorso agosto, si tratta infatti della seconda giornata di campionato. Ma un episodio molto particolare, accaduto durante il match, ci giunge solo ora grazie a un’emittente televisiva statunitense.

La partita procede regolarmente. Al 49’ gli ospiti passano in vantaggio con una rete di Firas Al-Buraikan, ma la partita viene poi interrotta per un sospetto errore dell’arbitro, che viene richiamato a bordo campo. Dopo una decisione considerata scorretta il direttore di gara si sposta dal terreno di gioco perché richiamato dalla postazione VAR. Tutto normale fin qui, ma ciò che succede successivamente ha dell’incredibile.

Il Video Assistant Referee infatti non funziona e il motivo, come racconta ESPN, è veramente assurdo. Un addetto al campo aveva staccato poco prima la presa del monitor del VAR per poter ricaricare il proprio cellulare. L’arbitro non ha potuto così visionare le immagini dell’azione

Una storia che sembra assurda anche solo a pensarla ma che è successa veramente, una scena incredibile in cui la tecnologia ostacola un’altra tecnologia.  Storie dell’altra parte del mondo. Un episodio VAR che verrà ricordato sicuramente, ma non per la decisione arbitrale

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here