Alfredino Rampi
Alfredino Rampi

Il 10 giugno del 1981, per Alfredino, iniziava un dramma terminato dopo 3 giorni di agonia, il 13 giugno.

Fu un dramma per Alfredino Rampi e per tutta la sua famiglia e per la prima volta, un triste evento mediatico nazionale.

Alfredino e il papà, erano usciti per una passeggiata in campagna, a pochi passi da casa, il bambino chiese al padre di poter correre da solo verso casa, vista la situazione tranquilla, il padre acconsentì.

Il padre tornò a casa, Alfredino no.

Una volta allertate le autorità, iniziarono le ricerche, fino alla triste scoperta, Alfredino era caduto in un pozzo artesiano ed era intrappolato a una profondità di 36 metri.

Su quel pozzo di Vermicino, furono puntati i riflettori di tutta Italia, troupe televisive e inviati speciali affollarono il luogo dei soccorsi, provocando anche numerose interferenze con gli stessi.

Un dramma che tutti i bambini dell’epoca, incollati davanti la TV stretti tra le braccia dei propri genitori, ricordano perfettamente.

Nonostante si trattò di un evento di carattere Nazionale, i soccorsi e i tentativi di salvataggio furono vani e il corpo esanime del povero Alfredino, fu recuperato 13 giorni dopo.

Il piccolo Alfredino, noi che all’epoca eravamo bambini come lui, non lo dimenticheremo mai.

 

Leonardo Orsi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here